Colpo vincente


Chi ha visto il film Hoosiers, uscito in Italia con il titolo Colpo Vincente, sa che la piccola città nella quale è ambientato il film (che è anche il nome del Liceo che partecipava al torneo dello Stato nell’Indiana), si chiamava Hickory, come l’albero, vale a dire il ‘noce americano’ in italiano. La storia è basata su un fatto vero, avvenuto quando la piccola scuola Milan, che contava su soli 161 studenti, ha battuto il leggendario Muncie Central, diverse volte campione dello Stato, con oltre 2500 studenti, durante la storica finale del 1954, con il punteggio di 32-30, grazie a un tiro allo scadere del tempo dell’eroe Bobby Plump. Nel film, Hickory ha vinto contro South Bend Central, 42-40, con un canestro allo scadere di Jimmy Chitwood.

Forse tanti Italiani resteranno sorpresi se ricordo qui quante città negli USA hanno lo stesso nome (o quasi) di città italiane, come Milan (Indiana),  Asti (California), Como (Missouri), Carrara (Nevada), Padua (Ohio), Palermo (California), Parma (Idaho), Pavia (Pennsylvania), Cremona (Maryland), Mantua (Ohio), Salerno (Florida), Lodi (California), Rome (Georgia), Naples (Florida), Florence (Alabama), Loreto (Pennsylvania), Turin (New York), Trent (Minnesota), Tivoli (Texas), Sorrento (Louisiana), Savona (New York), Ravenna (Ohio). Solo nel mio stato dell’Illinois: Genoa, Venice, Ancona.

Tornando al film è ovvio che, come succede spesso, certe parti della sceneggiatura non combaciano con la verità.  Il coach di Hickory HS nel film, Norman Dale, che è interpretato da Gene Hackman, è appena arrivato dopo essere stato licenziato per i suoi modi rudi da un’altra scuola.   Nella realtà storica, il coach di Milan, di nome Marvin Wood, aveva solo 24 anni quando è arrivato due anni prima di quella storica finale, nel 1952.   Durante il suo primo anno, aveva sbalordito tutti gli appassionati dello stato portando Milan alla Final Four, dove poi avrebbe perso in semifinale contro … South Bend Central. Piccola domanda: che allenava South Bend Central qualche anno prima?   Nientemeno che John Wooden, mitico coach di UCLA.

<https://www.youtube.com/watch?v=p6_Tk_FyoVE>.

Nel 1953-54, per arrivare al titolo, Milan ha giocato una partita al rallentatore, visto che non c’era il regolamento di oggi dei 24 secondi.   Infatti, con il punteggio sul 30 a 30, hanno tenuto la palla per lunghi minuti prima dell’ultima azione di Bobby Plump: si trattava di un semplice palleggio-arresto-tiro dalla media distanza, ma non gli ha tremato la mano.      Ha centrato il canestro più famoso nella storia di quel grande torneo, che ha avuto inizio nel 1911. E Davide ha vinto contro Golia, impresa biblica.  Ecco il ‘colpo vincente’ da quel film. Che storia!

<https://www.youtube.com/watch?v=TdT_PiRLsaI>.



16 visualizzazioni