Harold "Tubby" Raymond.

Harold ‘Tubby’ Raymond ha vinto 300 partite come allenatore di football americano all’Università di Delaware. Ha vinto tre titoli nazionali a livello di Division-II della NCAA. Nel 2003 è stato eletto alla College Football Hall of Fame. Siamo diventati capo allenatore a Delaware lo stesso anno, 1966. Poi, in 36 stagioni, fino al 2001, Tubby ha scritto la storia. Era un genio come allenatore, soprattutto con la sua formazione Wing-T, la Formazione T-Ala. L’ho visto creare schemi dal niente. Non uno schema bensì decine, uno dopo l’altro. Poi, mi spiegava la logica di ogni gioco, ogni variante, ogni opzione, il perché di ogni idea. Uno spettacolo.


Era anche un artista eccezionale. Non importa quale tecnica: olio su tela, carboncino, matita, pastelli, crayon. Aveva la mano e l’occhio. Sotto, nelle foto, si vede Tubby nel suo studio. Si vede il poster che ha fatto di Ricky Emerson, per lo spogliatoio. Subito a destra, si vede Tubby creare proprio quel poster dalla foto di Ricky. L’ha fatto quando aveva 90 anni. Gli allenatori di football a Delaware dopo di lui gli chiedevano di continuare a fare questi poster. Con questo, si può capire come lui mi ha ispirato a fare la stessa cosa per la mia squadra, il mio spogliatoio. Poi, l’ho fatto a Delaware, nel Cile, alla Virtus, con l’Olimpia.


Tubby Raymond è scomparso nel 2017, a 91 anni, dipingendo fino alla fine. Ho preso la notizia molto male. Mi è stato un sostenitore, un vero amico, un maestro di sport, di vita e … arte! Ho citato gli allenatori venuti dopo di lui. Nella seconda fila di foto, c’è un poster di K. C. Keeler, il suo successore! Per un attimo, Keeler è stato criticato dai tifosi di Delaware, facendo solo 6-6 il primo anno. Tubby Raymond, per conto suo, ha difeso Keeler! Tutti zitti. Il secondo anno, Keeler fece 15-1 e vinse il titolo nazionale 1-AA della NCAA! Quando gli hanno chiesto di spiegare la differenza fra i due anni, ha risposto, “Tubby Raymond.”


Ho fatto vedere, qualche puntata fa, i miei ‘quadri.’ Qui si vede quanto più bravo di me era Tubby Raymond. Poi, lui era diventato un vero professionista dopo avere chiuso con Delaware. Molti famosi allenatori di football gli hanno chiesto di fare il loro ritratto. Quindi, il suo talento era conosciuto da tutti. Mi ha insegnato come usare i pastelli, come usare il colore giallo per dare leggerezza al dipinto, come usare il bianco per dare luce, come mettere giù lo schizzo prima di mettere i colori, come cancellare un errore senza rovinare tutto, come avere pazienza nel fare il dipinto, come sapere quando usare pastelli o quando usare matite e pennarelli.


Ai miei tempi, faceva i poster nel suo ufficio, accanto al mio. Chissà quante ore ho perso guardando lui fare i suoi poster! No, non tante. Perché Tubby lavorava velocemente. Poi, altre volte, nella grande ‘War Room,’ stanza di guerra, ho visto lui creare schemi per il football. Come detto, era un mio maestro per diverse cose. Uno, come allenare. Due, come essere creativo con gli schemi. Tre, fare poster per lo spogliatoio. Quattro, piccole tecniche per fare bene il poster. Cinque, avere un ‘messaggio’ corto e forte per il poster. Ho seguito i suoi consigli nel migliore modo possibile. Lui era il maestro, io l’allievo.



2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti