I tecnici Olimpia del Settore Giovanile: Giampiero Hruby.

Giampiero Hruby, Classe 1960, nato a Trieste, cresciuto ad Udine, è stato un coach all’Olimpia nel nostro settore giovanile per tre anni: 1979-82. Quindi, ha iniziato la carriera di coach a soli 19 anni. E’ stato anche il primo coach di Riccardo Pittis, con i ragazzi del ’68, cioè, ai tempi, Propaganda, Ragazzi ed Allievi. Ha fatto anche allenamenti con la Serie A, pure come arbitro, compito difficilissimo! Poi, si è seduto in panchina in precampionato, per tenere le statistiche. Ha fatto allenamenti anche con la prima squadra, specie l’ultimo anno. O, come dice lui, “A passare il pallone a D’Antoni e Meneghin!”


Dopo tre anni con noi, a soli 21 anni, Giampiero Hruby ha fatto un anno a Mestre, vice-allenatore sotto Claudio Bardini, nel 1982-83. Poi, ha fatto sei anni, 1983-89, a Fabriano, come vice-allenatore prima di Massimo Mangano, poi di Petar Skansi, e anche Responsabile del Settore Giovanile. Poi, due anni a Pesaro, 1989-91, come vice di Sergio Scariolo, che ha vinto lo scudetto il primo anno, e ha fatto le Final Four della Coppa dei Campioni, il secondo. Poi, un altro anno a Pesaro, 1991-92, come Responsabile del Settore Giovanile. Nel 1992-93, è stato vice-allenatore di Sergio Scariolo con l’Aurora Desio in A-2.


Nel 1993-94, quando Sergio Scariolo è andato alla Fortitudo Bologna, Giampiero Hruby è diventato capo allenatore dell’Aurora Desio. Non solo. Ha vinto l’A-2, l’unica volta che un coach esordiente abbia vinto l’A-2. Com’era il destino, ha fatto pure i playoff, contro l’Olimpia Milano di Mike D’Antoni negli ottavi. E’ finita 2-1 per l’Olimpia ma, in Gara-3, al PalaTrussardi, casa Olimpia, l’Aurora Desio era +8 quando mancavano solo 8’00” da giocare. Cos’è successo? Giampiero Hruby lo spiega: “E’ entrato Dino Meneghin! Ha rovesciato la partita, dato fiducia a loro. Incredibile! Aveva 44 anni! Era nell’ultimo anno della carriera!”


E’ stato fermo nel 1994-95 quando il proprietario di Desio, Pieraldo Celada, ha venduto il diritto per l’A-1 alla Virtus Roma. Poi, nel 1995-96, Giampiero Hruby ha allenato Rimini ad un record di 12-12, quando la società ha voluto cambiare allenatore. Da lì, ha iniziato una nuova carriera, nell’informatica, avendo forse il più grande database di statistiche e informazione sui giocatori nel mondo. Ha fatto anche l’editore, con i primissimi BASKETBALL DIGEST, sull’Italia, la Spagna, l’Europa, ecc. Così ha messo insieme la sua grande quantità di informazioni con la sua nuova carriera nel mondo editoriale.


Nel 2014, Giampiero Hruby ha preso in mano la proprietà di GIGANTI del Basket, Superbasket e American Superbasket. Ha fatto anche numeri speciali per la Serie A, la Coppa Italia, i Playoff, il Top 100. Ha fatto pure monografie sui personaggi più noti nel basket, tipo Charley Recalcati e Dino Meneghin. Ora, GIGANTI, senza basket, sui personaggi noti per essere più grandi dello sport, con il primo numero dedicato a Luigi Brugnaro. E’ solo la punta dell’iceberg. Fà pure il consulente e l’agente, con assi come Stefano Tonut in campo e Walter De Raffaele in panchina.

E il tutto è iniziato in Casa-Olimpia.



14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti