I Tecnici Olimpia del Settore Giovanile: Marco Crespi.

Marco Crespi, Classe 1962, nato a Varese e cresciuto a Busto Arsizio, è stato portato all’Olimpia dal GM Toni Cappellari per i miei ultimi quattro anni con il club, 1983-87, nel Settore Giovanile. Poi, è rimasto altri 10 anni con la società, ma arrivo a quello. Ha allenato nel nostro Settore Giovanile, vincendo un titolo nazionale, con la squadra Allievi (U-15) nel 1985, battendo l’Auxilium Torino nel 1985. Non era molto difficile vedere che Marco Crespi avesse i numeri per diventare un super allenatore: grande intelligenza, grande conoscenza del basket, grande metodologia negli allenamenti, grande passione per il suo lavoro e la sua squadra.

Negli anni dopo la mia uscita, ha fatto tutto. Ha fatto l’assistente sotto Franco Casalini (1988-90, vincendo uno scudetto nel 1989); Mike D’Antoni (1990-94, vincendo la Coppa Korac nel 1993); Bogdan Tanjevic (1994-96, vincendo lo scudetto e la Coppa Italia nel 1996); e Franco Marcelletti (1996-97). Nel 1997-98, ha allenato la Nazionale U-22, facendo il 6° posto negli Europei. Poi è tornato all’Olimpia per due anni, 1998-2000, questa volta come capo allenatore. Il primo anno ha fatto il 5° posto nella Serie A-1 e i quarti nei playoff. Il secondo anno ha fatto il 13° posto e, ancora i quarti nei playoff.

Ha fatto il vice di Bogdan Tanjevic con la Nazionale per tre anni: 6° posto nel Mondiale del 1998; 1° posto negli Europei del 1999; 5° posto nell’Olimpiade del 2000. Nel 2000-01, è stato capo di Biella, vincendo l’A-2, andando ai playoff e facendo i quarti della Coppa Italia, portando la Virtus Bologna del Grand Slam ai tempi supplementari! Per ciò, è stato votato Allenatore dell’Anno. Nel 2001-02, ha allenato Siviglia, in Spagna. Nel 2002-03 ha allenato la Scavolini Pesaro, facendo il 13° posto. E' tornato alla Scavolini nel 2004-05, facendo i quarti di finale di Eurolega, perdendo 2-1 con il Maccabi Tel-Aviv, che poi ha vinto il titolo.

Dopo un altro anno fermo, 2005-06, Marco Crespi ha preso in mano Junior Casale per sei anni, 2006-12. Nel quinto anno, ha fatto la promozione in A-1, vincendo l’A-2. Poi, è stato due anni con Mens Sana Siena, 2012-14. Il primo anno è stato il vice di Luca Banchi e hanno vinto lo scudetto. Il secondo anno, Crespi è stato capo allenatore e, nonostante perdite importanti di giocatori, tipo Daniel Hackett a Milano, ha fatto la finale-scudetto proprio contro l’Olimpia Milano, perdendo 4-3, ma arrivando ad un soffio dallo scudetto. Un tiro sbagliato dalla sua squadra e il canestro-miracolo di Curtis Jerrells dell'Olimpia in Gara-6 sono stati fatali.

Ha allenato Baskonia Vitoria nel 2014-15. Poi, Scaligera Verona in A-2 nel 2015-16. Poi, la Nazionale Italiana Femminile, 2017-19. Dal 2019, è coach della Nazionale Femminile della Svezia.

E’ Allenatore Benemerito d’Eccellenza.

Ha scritto un libro, “Something Different.”

Fa telecronache e rubriche per la Serie A, Eurolega e NBA per SKY. Fa Motivational & Keynote Speaker. Ma Marco Crespi è sempre uno dell’Olimpia. Quanti hanno fatto più di 16 anni con l'Olimpia? Non tanti. Lì ha fatto i primi passi per essere un grande allenatore. (Foto Squadra, Crespi seduto a Destra).





11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Richard Street e le "parolacce".

Confesso! Conosco una grande quantità di parolacce! Quelle in Inglese le ho imparate tutte da Richard Street. Da chi le ha imparato lui, non ne ho la più pallida idea! Ma lui era un vero dizionari