I Tecnici Olimpia del Settore Giovanile: Marco Crespi.

Marco Crespi, Classe 1962, nato a Varese e cresciuto a Busto Arsizio, è stato portato all’Olimpia dal GM Toni Cappellari per i miei ultimi quattro anni con il club, 1983-87, nel Settore Giovanile. Poi, è rimasto altri 10 anni con la società, ma arrivo a quello. Ha allenato nel nostro Settore Giovanile, vincendo un titolo nazionale, con la squadra Allievi (U-15) nel 1985, battendo l’Auxilium Torino nel 1985. Non era molto difficile vedere che Marco Crespi avesse i numeri per diventare un super allenatore: grande intelligenza, grande conoscenza del basket, grande metodologia negli allenamenti, grande passione per il suo lavoro e la sua squadra.

Negli anni dopo la mia uscita, ha fatto tutto. Ha fatto l’assistente sotto Franco Casalini (1988-90, vincendo uno scudetto nel 1989); Mike D’Antoni (1990-94, vincendo la Coppa Korac nel 1993); Bogdan Tanjevic (1994-96, vincendo lo scudetto e la Coppa Italia nel 1996); e Franco Marcelletti (1996-97). Nel 1997-98, ha allenato la Nazionale U-22, facendo il 6° posto negli Europei. Poi è tornato all’Olimpia per due anni, 1998-2000, questa volta come capo allenatore. Il primo anno ha fatto il 5° posto nella Serie A-1 e i quarti nei playoff. Il secondo anno ha fatto il 13° posto e, ancora i quarti nei playoff.

Ha fatto il vice di Bogdan Tanjevic con la Nazionale per tre anni: 6° posto nel Mondiale del 1998; 1° posto negli Europei del 1999; 5° posto nell’Olimpiade del 2000. Nel 2000-01, è stato capo di Biella, vincendo l’A-2, andando ai playoff e facendo i quarti della Coppa Italia, portando la Virtus Bologna del Grand Slam ai tempi supplementari! Per ciò, è stato votato Allenatore dell’Anno. Nel 2001-02, ha allenato Siviglia, in Spagna. Nel 2002-03 ha allenato la Scavolini Pesaro, facendo il 13° posto. E' tornato alla Scavolini nel 2004-05, facendo i quarti di finale di Eurolega, perdendo 2-1 con il Maccabi Tel-Aviv, che poi ha vinto il titolo.

Dopo un altro anno fermo, 2005-06, Marco Crespi ha preso in mano Junior Casale per sei anni, 2006-12. Nel quinto anno, ha fatto la promozione in A-1, vincendo l’A-2. Poi, è stato due anni con Mens Sana Siena, 2012-14. Il primo anno è stato il vice di Luca Banchi e hanno vinto lo scudetto. Il secondo anno, Crespi è stato capo allenatore e, nonostante perdite importanti di giocatori, tipo Daniel Hackett a Milano, ha fatto la finale-scudetto proprio contro l’Olimpia Milano, perdendo 4-3, ma arrivando ad un soffio dallo scudetto. Un tiro sbagliato dalla sua squadra e il canestro-miracolo di Curtis Jerrells dell'Olimpia in Gara-6 sono stati fatali.

Ha allenato Baskonia Vitoria nel 2014-15. Poi, Scaligera Verona in A-2 nel 2015-16. Poi, la Nazionale Italiana Femminile, 2017-19. Dal 2019, è coach della Nazionale Femminile della Svezia.

E’ Allenatore Benemerito d’Eccellenza.

Ha scritto un libro, “Something Different.”

Fa telecronache e rubriche per la Serie A, Eurolega e NBA per SKY. Fa Motivational & Keynote Speaker. Ma Marco Crespi è sempre uno dell’Olimpia. Quanti hanno fatto più di 16 anni con l'Olimpia? Non tanti. Lì ha fatto i primi passi per essere un grande allenatore. (Foto Squadra, Crespi seduto a Destra).





11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti