Richard Street, Halloween.

L’ultima volta che ho fatto qualcosa di interessante a Halloween è stato quando avevo 12 anni, nel 1948. Avevamo raggiunto un’età dove eravamo, ormai, troppo vecchi per andare in giro la sera del 30 Ottobre per ‘Dolcetto o Scherzetto.’ Almeno pensavo così.

A questo punto entrava in scena il genio del nostro quartiere, Richard Street. C’ero io, c’era lui e altri due ‘vecchi,’ Bobby McNally e Alton Etheridge.

Richard disse, “Andiamo a fare Dolcetto o Scherzetto.”

Ma siamo troppo vecchi. Nessuno ci darà un dolcetto.”

Chi ha parlato di dolcetti? La gente, qualche volta, dà anche soldi, specie se i ragazzi sono più grandi, come noi."

Andiamo fuori dal nostro quartiere” continuò Richard “dove non ci conoscono.”

Abbiamo attraversato Ridge Avenue e siamo entrati in Harvard Terrace. Era una sera fredda. Ero imbottito come un marinaio durante una tempesta. Ma avevo freddo ugualmente. Ci siamo fermati ad una casa sul lato sud di Harvard Terrace. La foto è di quella casa. Visto che io ero il più piccolo e il più giovane, Richard mi disse, “Tu parla.”

Vedevamo due uomini nel salone. Abbiamo suonato. Uno dei due uomini venne alla porta. Era ovvio che aveva bevuto un bicchiere di troppo ed era brillo. Dissi, “Dolcetto o Scherzetto.” Pensavo che non sarebbe successo nulla.

Ma l’uomo rispose: “Non abbiamo dolcetti. Prendi questo.”

Mi diede in mano un foglio da un Dollaro! Ai tempi era una fortuna. Una cosa ben oltre le nostre aspettative.

Allora Richard, leggendo la situazione: “Sono ubriachi! Torniamo.”

Io: “Ci riconosceranno!”

Richard, “No. Cambiamo indumenti.”

Presi un cappello da uno, la sciarpa da un altro, la giacca da un altro ancora e suonai di nuovo: “Dolcetto o Scherzetto.”

Lo stesso uomo, sempre più ‘bevuto,’ mi disse: “Non abbiamo ‘candy.’ Prendi questo.” E mi dà un altro Dollaro! Siamo diventati matti!

Richard: “Una miniera! OK, torniamo.”

Terza volta, dopo un altro ‘cambio di identità,’ stessa cosa: mi dà un altro Dollaro!

Avevamo un tesoro ma Richard insisteva di tornare, ancora. Altro cambio di indumenti. Altra attesa di 15 minuti. Busso per la quarta volta. Lo stesso uomo, sempre lui, risponde: “Guarda, ho solo questo.” E si è messo la mano in una tasca e mi ha dato una grande quantità di monete. E poi mi dice, non più da ubriaco stavolta: “Non tornare più.”

Finita la festa. Anche Richard l’aveva capito. Ormai, avendo passato almeno un’ora, fra cambi di indumenti e giuste attese fra le visite, era tardi. Ma non importava a nessuno di noi. Avevamo fatto di più in una casa sola di quanto ci saremmo sognati di fare fermandoci in 50 case diverse. Una combinazione incredibile.

Richard, il ‘Boss’ assoluto, come un capo-banda di pirati, divise il ‘bottino.’

“OK, un Dollaro per me, uno per Bobby, uno per Alton. Danny, tu prendi le monete.”

Ero giù di morale per questo. Avevo parlato io sempre con loro e mi davano meno soldi!! Almeno pensavo così. Poi tornato a casa, contai le monete. Avevo quasi due Dollari! Avevo fatto Bingo, Jackpot e Trifecta in un colpo solo! Il giorno dopo, dovevo dirlo a Richard. Pensavo che avrebbe detto di dividere l’altro Dollaro fra noi quattro, con 25 centesimi a testa.

Invece, disse: “Tieni tutto. Grande notte! Abbiamo sbancato Harvard Terrace!

Le mie labbra erano serrate.



0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti