Un aneddoto su Gabriele Proserpio.

Ringrazio Dante Gurioli per questo ritorno sul pezzo su Gabriele Proserpio, lo speaker del Pala Lido:

Un amico (tifoso Olimpia dei tuoi tempi), a cui avevo inviato il tuo articolo su Proserpio, mi scrive questo aneddoto che, a ben ricordarsi, era veramente così!! “Ricordiamo benissimo Proserpio, la sua voce e il suo stile.

"Gennari, 8 pari" con rima baciata, uno dei suoi cavalli di battaglia.


Ad integrazione del racconto vorrei ricordare che in tempi in cui internet ed i telefonini non erano ancora stati inventati, il campionato non aveva i playoff e si giocava tutti quanti in contemporanea la domenica, diventava fondamentale conoscere subito i risultati delle avversarie per lo scudetto, ovvero Ignis in primis (per fare rima anch'io) e poi Cantù e Virtus.


Quindi all'intervallo, dopo aver sciorinato punti e falli di tutti i protagonisti della partita, sul palalido scendeva un silenzio che nemmeno in chiesa...

lui con sapiente suspence per esempio diceva:

A Bologna...

A Bologna...

(mormorio in sala)

Virtus 45...

pausa studiata di alcuni secondi che sembravano minuti...

... Ignis... 38


e a quel punto scoppiava l'entusiasmo in tutto il palazzetto


Litania che ovviamente si ripeteva a fine gara “


Non sapevo (o non ricordavo) questo dettaglio … ovvio, all’intervallo ero nello spogliatoio! Bellissimo!

(Foto milano,corriere.it)


5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti